Social network
img
Archivio articoli
Grazie alla gentilezza del Geom. Maurizio Papa, responsabile del cantiere, Vi mostriamo un aggiornamento fotografico del primo parcheggio sotterraneo realizzato in soli due anni dalla SAFAB SPA di ROMA e che vedrà l’apertura a breve. Ricordiamo che il ritrovamento del bastione ha fatto slittare di alcuni mesi i lavori. L’importante è che Palermo avrà adesso un parcheggio, in un sito dove il traffico e il numero di uffici pubblici e privati ed attività commerciali è elevatissimo. Desideriamo anche sottolineare la certezza dei tempi che ha avuto quest’opera, visto che di solito molte OO.PP. sono incompiute.
La segnaletica orizzontale delle strisce pedoni avrà un colore diverso per ogni piano: BLU il primo, ARANCIO il secondo e VERDE il terzo. Il quarto è servito ad uso BOX. Inoltre, ogni posto auto sarà servito da LED che indica il posto libero/occupato man mano l’utente transita i vari percorsi.
Attorno all’area del parcheggio saranno installate le opportune segnaletiche verticali e vicino all’entrata un PMV segnalerà i posti disponibili all’interno."
  

 

     

[photoxhibit=88]

 

22 risposte a Parcheggio Tribunale: si curano le ultime rifiniture

  • Ottima la scelta del porfido per la piazza, molto bello il parcheggio

  • marcozs Identicon Icon marcozs scrive:

    Se tutto và bene presto 711 persone avranno un motivo in più per scegliere l’automobile (invece dell’autobus o della bicicletta) per andare a lavorare o spostarsi dalle periferie verso il centro per fare shopping.

    Il 57,3 % degli europei pensa che “limitare severamente il parcheggio nel centro città” sia una soluzione efficace per ridurre il traffico.

    Nel restante 42,7% c’è questa amministrazione comunale, che vuole tentare di ridurre il traffico costruendo parcheggi in centro (questo, piazza sturzo, piazza giulio cesare, piazzale ungheria).

    Se si vuole ridurre il traffico bisogna osare una redistribuzione degli spazi in favore:

    *Del trasporto pubblico (nuove corsie preferenziali protette per gli autobus).

    perchè Il 56,7 % degli italiani pensa che l’azione delle autorità in materia di gestione del traffico sia troppo favorevole all’automobile.

    *Delle biciclette (piste ciclabili costruite restringendo le strade e togliendo spazio alle auto, eventualmente in centro trasformando vie a doppio senso in vie a senso unico.
    Costruendo piste ciclabili sui marciapiedi si toglierebbe spazio ai pedoni).

    perchè il 75,8% degli europei pensa che limitare severamente l’accesso di automobili nel centro città sia giusto.

    *Dei pedoni (nuove zone pedonali).

    perchè l’80,7% degli europei pensa che sia necessario creare più aree pedonali nel centro città.

    Non stò dando i numeri, sono dati di pagina 25.

    http://www.fiab-onlus.it/tecnica/cycling_it.pdf

  • Lele Identicon Icon Lele scrive:

    @ marcozs, io rispetto il tuo ragionamento che ha un suo filo logico, ma non lo condivido. Tutto ciò è da affiancare ad una città che già gode di un ottimo servizio di trasporto pubblico (tram, metropolitana, bus, passante, taxi economici, bike e car-sharing, piste ciclabili, ecc). Senti io viaggio spesso per lavoro in tutta l’Europa e ti posso assicurare che le grosse metropoli hanno tutti questi servizi, puntuali e di qualità. Città dove il bus ti viaggia sopra ed in contemporanea la metropolitana sotto, nonostante anche i tantissimi taxi economici!!! dove chiunque preferisce lasciare l’auto parcheggiate nel box e molte che usalo la bici. grosse metropoli non intendo Milano… io ti parlo di Amburgo, Parigi, Londra, Barcelona, Monaco, ecc… Quando palermo sarà servita a dovere allora possiamo parlarne.

  • MAQVEDA Identicon Icon MAQVEDA scrive:

    Si Marco, ma adesso 711 persone potranno decidere di parcheggiare la macchina e continuare il tragitto verso il centro a piedi, 711 persone potranno parcheggiare subito evitando giri in tondo alla ricerca di un parcheggio con aumento dell’inquinamento atmosferico, chi disporrà del box potrà addirittura pensare “oggi non prendo la macchina” chissà, 711 persone provenienti dalla provincia per lavoro o altro non ingombreranno con i loro veicoli le strade e magari proseguiranno con gli autobus. Anche io rispetto il tuo ragionamento, ma non lo condivido. Non potremo mai chiudere al traffico questo benedetto centro, se chi viene da tutto il resto della città, anche dalle periferie più lontane non ha dove mettere la sua macchina. Non è ignorando i centinaia di veicoli che circolano in questa città, che risolverai il problema. Tanto, con o senza parcheggi sotterranei, almeno 500 mila veicoli circolano ogni giorno per Palermo, o pensiamo a come stiparli al meglio, o ce li teniamo tranquillamente sui bordi delle strade. E’ con le isole pedonali e con il mezzo pubblico che contrasti il mezzo privato, chiudendo il centro storico, realizzando piste ciclabili e tutto che ciò che serve. Non realizzando i parcheggi non contrasti proprio un bel niente, avrai solo le macchine, sempre e comunque, in mezzo ai piedi. Il mezzo privato, vuoi o non vuoi serve sempre, è un dato di fatto, la vita di un individuo non si svolge nella sua totalità all’interno della città, può capitare di doversi spostare, quindi anche quando un domani la città sarà servita da metrò, passante, anello, tram, piste ciclabili, isole pedonali etc, pensare che il privato mandi la macchina allo sfaciacarrozze perchè non ne ha più bisogno è impossibile, quindi bisogna sempre pensare a dove questi mezzi dovranno essere stipati. Poi sono punti di vista.

  • huge Identicon Icon huge scrive:

    @marcozs, oggi a Palermo chi sono tutte queste persone che usano i mezzi pubblici, per non parlare della bici, per spostarsi? La percentuale di chi usa l’autobus rispetto a chi usa l’auto è bassissima, di chi usa la bici infinitesima.
    Quindi non ha senso dire che il parcheggio spingerà chi adesso usa i mezzi pubblici a prendere l’auto. Non credi che invece molte persone che oggi con l’auto si spingono a cercare posto ancora più in centro decideranno di lasciarla lì e proseguire a piedi? I parcheggi sotterranei, anche in centro, sono necessari. Non è pensabile una chiusura totale al traffico, per cui ci sarà sempre qualcuno che con l’auto avrà bisogno di parcheggiare in certe zone. Cos’è meglio, intasare le vie di auto posteggiate, anche in doppia e tripla fila o un grosso parcheggio sotterraneo? Il presupposto da cui parti tu, che più parcheggi significa invogliare anche chi non prende l’auto a prenderla, secondo me è del tutto errato. Fondamentalmente chi usa i mezzi pubblici e ancora di più la bici in linea di massima continuerà a farlo.

    Tu fai riferimento al 57% di europei che penso che ridurre i parcheggi in centro possa ridurre il traffico. Ma che significa ridurre i parcheggi? Non costruire un parcheggio sotterraneo e lasciare tutto com’è adesso non credo che possa portare a quello che sostieni tu. E il casino che c’è a Palermo ne è la prova tangibile. L’unico modo per rendere efficace questa tecnica sarebbe eliminare quasi del tutto la possibilità di parcheggio, niente parcheggi sotterranei, ma neanche parcheggi lungo le viene. Niente, zero posti auto disponibili. Allora sì, ti do ragione, la gente sarebbe costretta a lasciare l’auto a casa o comunque fuori dal centro e proseguire con mezzi alternativi. Ma per com’è strutturata adesso la città, ti sembra una cosa fattibile e soprattutto ragionevole azzerare qualsiasi possibilità di parcheggio in centro? A me sembra una follia. Se, come dice Lele, ci fosse una capillare rete di trasporto pubblico con i vari servizi ben integrati fra loro, metro, bus, tram, allora sarebbe pensabile non solo togliere tutti i parcheggi, ma la totale chiusura al traffico veicolare del centro.

  • piero82 Identicon Icon piero82 scrive:

    daccordo con maqveda, la riduzione di traffico/smog avviene chiaramente con la riduzione delle auto,e tutto ciò avverrà sicuramente il giorno in cui oltre agli autobus(avremo)passante,anello ferroviario e tram.
    ma va considerato che non siamo una piccola provincia..dove ti puoi permettere di chiudere il centro storico senza avere parcheggi(tanto ci sono i mezzi pubblici), siamo una grande città dove giustamente circolano troppi veicoli..e da grande metropoli devi mettere in condizione il cittadino di poter raggiungere le zone principali..dotantole di parcheggi nelle vicinanze.

    per questo infatti,questo parcheggio non è solo importante(solo perche il primo sotterraneo)ma perche ricade in un punto dove uffici e attività commerciali sono a mai finire.
    quindi via con gli altri parcheggi importanti(p.zza giulio cesare,p.zza ungheria e p.zza sturzo)!

  • @piero82

    avrei qualche riserva sul “dove GIUSTAMENTE circolano troppi veicoli”…non siamo una città industriale eppure abbiamo un traffico di veicoli in grado di fare concorrenza a Milano, del tutto ingiustificato! Se dai un’occhiata c’è solo una persona per macchina, e molti la utilizzano per fare spostamenti inutili. Malaga ha 500 mila abitanti, un pò meno di Palermo…eppure ha il centro storico interamente chiuso alle auto, salve qualche asse principale…non è impossibile, basta volerlo e sradicare questa cultura dell’automobile. Intanto ci teniamo stretti questi parcheggi, ma la mia speranza è che il nostro centro storico possa essere gradualmente chiuso al traffico, con la costruzione di nuovi parcheggi e la sostituzione della auto col mezzo pubblico

  • piero82 Identicon Icon piero82 scrive:

    blackmorpheus@ io non sono stato a malaga,ma non credo che nel propio centro cittadino siano messi così male come noi(nei parcheggi), così come non puoi fare un paragone con milano..dove metropolitana e tram attraversano praticamente tutte le zone della città.
    tu pensi che se a palermo vi fossero i parcheggi che abbiamo programmato e in piu avessimo(la metrò e il tram)ci sarebbe questo traffico? io credo propio di no.

  • @piero82

    io invece credo di si, perchè ai palermitani l’auto piace e non vi rinunciano neanche di fronte a una coda di 4 ore…è una questione di cattiva educazione, si prende l’auto anche per andare a comprare il pane. Quindi io dico di creare i parcheggi, i mezzi pubblici, e poi OBBLIGARE la gente a posare l’auto. Che poi se ti fai un piccolo conticino, un mezzo pubblico ti fa pure risparmiare un sacco, immagina quanta benzina si consuma ogni giorno a Palermo, quanto inquinamento….La svolta la deve dare un’amministrazione forte, perchè i palermitani non rinunceranno mai all’auto. L’importante è che vi siano le alternative infrastrutturali.

  • Roberto1 Identicon Icon Roberto1 scrive:

    Sono d’accordo: prima le alternative infrastrutturali e poi OBBLIGARE la gente a non usare l’auto. Comunque i parcheggi di questo tipo serviranno anche in futuro, quando (speriamo) il numero di auto presenti nel centro diminuirà. O vogliamo continuare per sempre a vedere le auto parcheggiate dovunque? E poi smettiamola di dare addosso all’amministrazione comunale anche quando fa qualcosa di buono: in Italia si stanno realizzando parecchi parcheggi sotterranei in città amministrate dalla destra quanto dalla sinistra.

  • marcozs Identicon Icon marcozs scrive:

    @ huge: esatto. fosse per me trasformerei i parcheggi che già ci sono in corsie preferenziali per i bus o in piste ciclabili.
    Ad esempio in corso finocchiaro aprile.

    Quando la gente griderà che a Palermo non ci sono parcheggi gli si potrà rispondere di prendere l’autobus, che viaggia in corsia preferenziale ed arriva puntuale-

    bisogna redistribuire lo spazio, meno spazio per le auto, più spazio per autobus e biciclette.

  • piero82 Identicon Icon piero82 scrive:

    blackmorpheus@ non ci sono dubbi sul fatto che ai palermitano l’auto piace,ma è dovuto alla storia di questa città che non ha mai avuto un trasporto pubblico da grande città..non ti nascondo che anch’io preferisco prendere l’auto invece di stare ad aspettare gli autobus che non arrivano mai..e quando arrivano nemmeno puoi entrare di quanto so pieni.
    però ti ripeto,alla prima esperienza che ho avuto..quando ho visitato milano o roma,e ho preso la metrò o il tram(non ha avuto il minimo dubbio)sul fatto che..se un giorno ci fossero state a palermo(avrei abbandonato l’auto).
    e come me un’pò tutti i palermitani,quando si renderebbero conto del risparmio economico ed anche la comodità(stai tranquillo) che utilizzerebbero i mezzi pubblici, ma in assenza di questi..vero che siamo maniaci dell’auto ma non li puoi condannare piu di tanto.

  • MAQVEDA Identicon Icon MAQVEDA scrive:

    Continuo a dire che non è un ragionamento valido (sempre per me) quello tuo marco. Perchè quello che a mio dire diminuisce il traffico sono efficienti mezzi di trasporto integrati a parcheggi, non la mancanza di questi. In base a questo ragionamento, allora il centro dovrebbe essere già perfetto. Mancano i parcheggi da una vita, ma il risultato è sotto gli occhi di tutti. Non puoi poi prendere come termine di paragone solo chi la macchina la prende per pigrizia o per non trovare l’arternativa. Ci sono tante categorie disagiate (anziani, disabili, bambini o anche chi viene dalla provincia) che di un mezzo privato hanno bisogno, quindi i parcheggi in centro, dovranno per forza di cose esserci.

  • marcozs Identicon Icon marcozs scrive:

    @ maqueda: hai ragione, ci sono persone che non possono fare a meno dell’auto.

    Però se le persone che usano l’auto per pigrizia non fossero incoraggiate ad usarla, e le persone che vogliono usare la bici non fossero scoraggiate ad usarla perchè rischiano la vita, ci sarebbero più parcheggi liberi per chi non può fare a meno dell’auto.

    Insomma, sono le auto che sono troppe o sono i parcheggi che sono pochi?

    Effettivamente chi viene dalla provincia non ha molte alternative all’auto, ma in quel caso i parcheggi si creano lungo viale regione, non dentro la città.

    Altri dati: il 30% dei tragitti effettuati in automobile coprono una distanza inferiore a 3 km.
    Non per forza la metropolitana, ma anche autobus protetti da corsie preferenziali e biciclette sarebbero concorrenziali a queste distanze.

    Raggiungere una quota del 10% degli spostamenti effettuati in città con la bici non è utopia, basta volerlo.
    Palermo è una città che invita ad andare in bici: sole 300 gioni l’anno, strade pianeggianti, ed ad una velocità da passeggio di 20 km/h si percorre l’intera città da parte a parte in un’ora (senza sforzo).

    Io vi rispetto tutti, ma mentre aspettiamo tram metro passante etc. dobbiamo rassegnarci a vedere crescere il livello di inquinamento?

    http://palermo.repubblica.it/dettaglio/in-un-anno-smog-quintuplicato/1647147

    O possiamo iniziare una redistribuzione degli spazi che favorisca ciclisti ed autobus dell’amat?

  • huge Identicon Icon huge scrive:

    Marcosz, penso che nessuno dei partecipanti alla discussione abbia niente da ridire sul fatto che sia assolutamente necessario incrementare e anche di molto la qualità e la quantità dell’offerta dell’AMAT, aumentando le corse, soprattutto per le periferie, spesso troppo penalizzate (non è accettabile dover attendere un bus 30′, 40′ e anche più negli orari clou della giornata), certamente prevedendo molte più corsie preferenziali protette, e al contempo tutta una serie di sistemi che possano debellarne l’uso improprio.
    Lo stesso dicasi per le piste ciclabili, io per primo sarei ben felice di vedere la città piena di percorsi protetti, di punti per l’affitto delle bici, di posteggi dedicati, ecc…
    Ma tutto questo non lo ottieni certo impedendo la costruzione di parcheggi sotterranei in città. Finché esisteranno le auto, bisognerà prevedere anche dei parcheggi, c’è poco da fare.
    A meno di non chiudere totalmente al traffico, e sarei d’accordo. Avere un centro completamente libero dalle auto è il mio sogno. Un centro dove poter passeggiare tranquillamente, dove potersi sedere all’aria aperta con gli amici per gustarsi un bel caffè, dove organizzare feste, spettacoli che coinvolgano la gente… ma non è pensabile lasciare le strade aperte al traffico ed eliminare i parcheggi.

  • marcozs Identicon Icon marcozs scrive:

    Lo vedi che sei d’accordo anche tu :-)

    Immagina un centro dove l’accesso è consentito solo ad autobus, taxi, forze dell’ordine, biciclette ed auto contrassegnate dal bollino “disabile” (i parcheggi che ci sono in centro basterebbero per queste auto).

    Immagina un sistema di trasporto pubblico basato su autobus che viaggiano dalla periferia verso il centro all’interno di corsie preferenziali ricavate togliendo i parcheggi per le auto che ci sono lungo le vie che portano verso il centro.

    Immagina un sistema di piste ciclabili che partono dalla più remota periferia e si dirigono verso il centro.

    Immagina che i 6 milioni di euro che si stanno spendendo per il parcheggio a piazza sturzo venissero usati per una delle segiuenti cose:

    *comprare 10.000 bici da bike sharing tipo Parigi da posteggiare in giro per tutta la città.

    *comprare 24 nuovi autobus per l’amat

    *costruire 3 nuove piste ciclabili

    *assumere vigili urbani da mettere in strada

    *pedonalizzare una via nel centro

  • MAQVEDA Identicon Icon MAQVEDA scrive:

    Si tutto bellissimo, ma i 500.000 veicoli dove li metti?

  • SalvatoreB Identicon Icon SalvatoreB scrive:

    Ma quindi, alla fine quello che avevano trovato del bastione lo hanno ricoperto? Da google earth si vede benissimo spuntare una costruzione triangolare da sotto il palazzo di giustizia, ma l’ultima foto risale a più di un anno fa, quindi non si vede niente di quello che hanno fatto dopo

  • huge Identicon Icon huge scrive:

    @marcosz, ma io sono sempre stato favorevole alla totale pedonalizzazione del centro e, ti ripeto, credo che ti tutti i partecipanti alla discussione lo siano.
    Ma al contempo non sono d’accordo col tuo ragionamento che vede un legame logico tra la realizzazione di alcuni parcheggi sotterranei e l’incremento delle auto in giro. Io sono fermamente convinto che i parcheggi sotterrani in questa città ci vogliano come il pane e più se ne fanno meglio è.
    Per me è esattamente l’opposto di quel che dici tu, più parcheggi interrati, meno auto a occupare i bordi delle strade, traffico molto più fluido, città decisamente più vivibile e soprattutto molto meno inquinata.

  • Paco Identicon Icon Paco scrive:

    @ marcoz, ma di quali soldi parli? I parcheggi sotterranei sono finanziati da privati, sono in project financing, quindi non ci sono soldi da risparmiere.

    I tuoi discorsi sono utopistici, tu unisci esempi di più parti del mondo. Parli di nord europa, ma in nord europa il trasporto pubblico è capillare ed i parcheggi multipiano sono ovunque. Quindi si arriva, si lascia l’auto e ci si sposta con i mezzi. Anche qui si farà così, i parcheggi sono previsti tutti FUORI dal centro storico che un giorno potrà essere pedonalizzato.

    Il sistema di metroautobus e piste ciclabili viene da una delle realtà più povere del sud america, il TransMilenio di Bogotà. Ma stai parlando di una città con il tasso di povertà alle stelle dove in pochi possono permettersi l’automobili e sono costretti ad usare bici e autobus che viaggiano su corsie protette. La città non può permettersi mezzi di trasporto su ferro. La scelta fatta è nel segno dell’economia, non della modernità.

    Con il sistema di trasporti integrato che si sta attuando in città ed i parcheggi sotterranei si riuscirà a chiudere il centro storico, a diminuire il traffico, ad eliminare le fastidiose auto a bordo strada nei quartieri centrali, a diminuire l’inquinamento (buona parte proviene da auto che cercano posti), a creare alternative all’auto. Ma non puoi pensare che chi ha l’auto la rivenderà perchè gli elimini il parcheggio, piuttosto pensa che se glielo elimini aumenterai le persone che per fare le cose si fermano in doppia fila. Questo disagio lo elimini dando un’alternativa vera. Tra l’altro non per tutti è attuabile l’utilizzo dell’autobus per andare in ufficio.

  • marcozs Identicon Icon marcozs scrive:

    “L’opera è finanziata per metà con fondi pubblici e per metà dai privati.”
    “Importo complessivo dell’opera: 12 milioni di euro”

    http://www.comune.palermo.it/Comune/opere_appalto_aggiudicate/pargheggio_sturzo.htm

    L’esperienza empirica, fino ad oggi, ha detto che costruendo nuove strade o parcheggi il traffico aumenta.

    Città che hanno ridotto l’inquinamento ed il traffico con un’imposta pigouviana:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Road_pricing

  • gerry69 Identicon Icon gerry69 scrive:

    Facciamo un esempio banale.
    I rappresentanti c’è li vedi a viaggiare in autobus?
    Ma non perchè sia umiliante per loro ma per la tipologia di lavoro che fanno non possono rinunciare all’auto.
    Ci sono tante altre categorie di lavoratori che ogni giorno sono costretti ad “assupparsi” il traffico perchè loro stessi non posso rinunciare all’auto.
    E’ vero che nel centro molti esercenti hanno deciso di chiudere ….. e quindi tra poco…. non ci sarà neanche più traffico….
    Ciao

Lascia un Commento

Demetra a r.l. | P.Iva: 06000720828
mediomen
(mercoledì, apr 16. 2014 06:16 AM)
loggico
(mercoledì, apr 16. 2014 07:29 AM)
Segnalo che nonostante la situazione sia notevolmente peggiorata, i semafori pedonali di via perpignano e di blasi sono operativi..
Franco 1
(mercoledì, apr 16. 2014 09:22 AM)
Come mai non ci sono più informazioni sul passante ferroviario tratta A da Palermo C.le a Notarbartolo e sulle fermate che devono essere attivate e sulla futura totale attivazione.
ciccio76
(mercoledì, apr 16. 2014 09:34 AM)
punteruolorosso
(mercoledì, apr 16. 2014 05:02 PM)

1 · 2 · 3 · 4 · 5 · »
Devi essere loggato per inviare un commento
Ultimi commenti
  • Fabion54 { Che Palermo sia una città piena di amianto lo dimostra il fatto che anche smantellando ... } – apr 17, 9:45 AM
  • massimiliano.G { Seguo da un pò questo importantissimo progetto...sper iamo arrvi presto in città. In tutte le città, ... } – apr 17, 9:37 AM
  • CinoMedium { Anche Pagliarelli è invasa dall'amianto. Perchè non mettono sotto sequestro le aree dove è presente ... } – apr 17, 9:02 AM
  • phrantsvotsa { @peppe2994 Fidati, magari fossimo come Casablanca! } – apr 17, 8:50 AM
  • peppe2994 { C'è poco da fare, la dominazione araba ci ha segnati. Palermo è come Tunisi, Casablanca,Beir ut. ... } – apr 17, 8:01 AM
  • Older »
Info Traffico
Meteo
_________________