Social network
img
Archivio articoli

Tutto pronto per l’installazione del secondo sovrappasso pedonale fra via N. Sauro e via Di Giorgi. Da stasera scatteranno le restrizioni lungo la corsia centrale della Circonvallazione scatteranno nel periodo compreso tra il 
2-04-2012  ed il 26-04 -2012da lunedì al giovedì (fino alle ore 6.00 del venerdì)  nella fascia oraria 22.00-06.00.

Di seguito l’ordinanza al traffico (sono state prorogate fino a fine Aprile) con gli schemi delle deviazioni stradali.

 

 

 

41 risposte a Sovrappasso pedonale via N. Sauro, da stasera l’installazione

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    Realisticamente i lavori dell’ installazione saranno eseguiti tutti stanotte come la prima volta.
    Le definizioni saranno effettuate in seguito,

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    Capisco il leggerissimo ritardo, ma perchè devono prendersi quasi tutto il mese di Aprile per gli scambi di carreggiata se possono fare i lavori d’installazione in una o due notti ?

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    Secondo me hanno chiesto una finestra di 30 giorni, stabilendo successivamente quando operare. Infatti nell’ Ordinanza c’ è scritto di dare un preavviso in modo tale da indicare il giorno preciso dell’ intervento.
    Domattina il sole sorgerà sulla nuova passerella :)

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @emmegi
    Credo che la finestra sia necessaria per i test di carico dell’intera struttura a questo punto.

  • piero82 Identicon Icon piero82 scrive:

    Ottimo!
    non ricordo le date per quanto concerne il terzo sovrappasso..qualcuno sa dirmi il mese per l’installazione del terzo?

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @piero82
    Una vaga stima è sui 7-8 mesi per costruire le due torri e per l’assemblaggio della passerella, esclusa l’inaugurazione. Ad Agosto 2011 è stato realizzato il primo, ad Aprile ’12 sta per essere realizzato il secondo. Facciamoci sto calcolo.

  • Roberto79 Identicon Icon Roberto79 scrive:

    QUALCUNO SA’ SE è PREVISTO UN QUARTO SOVRAPPASSO? PRECISAMENTE IN CORRISPONDENZA DEL PIAZZALE GIOTTO?

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @Roberto79 Ne erano previsti altri due (anzi 4 in progettazione complessiva)secondo un articolo non molto recente in MobPa, ma come al solito invece di fare le cose per benino si fa tutto a malcontento grazie all’amministrazione precedente: insomma, vogliono installare a breve altri 2 ponti in via Palmerino e S. Maria, ben lontani da Piazza Giotto, da Perpignano, Di Blasi e Nazario Sauro.

    Per il momento preoccupiamoci degli interventi odierni direi, perchè ancora com’è stato per il semaforo di via Perpignano non è sicuro nemmeno che spegano quello di via Di Blasi o Nazario Sauro (con un’ordinanza traffico) dopo la posa del secondo sovrappasso !
    Prima di pensare a quegli altri due ponti e a dove vanno posati, per esperienza dall’anno scorso dobbiamo pensare a preoccuparci se una volta realizzati ed aperti ai pedoni quelli esistenti si spengano i semafori sottostanti, anche se tutto cià è assurdo. Questo tuttavia non vale per i ponti che il Comune vuol realizzare altrove nel viale regione, o per il terzo ponte tra Pitrè e Corso Calatafimi che la SiS realizzerà. Lì infatti non ci sono semafori da spegnere.

  • antony977 Identicon Icon antony977 scrive:

    In archivio troverete info sugli altri sovrappassi pedonali che il Comune vorrà costruire

  • loggico Identicon Icon loggico scrive:

    nella via adiacente il parcheggio nina siciliana i ponti sono posti sui tir, pronti per esser trasferiti in via n sauro.. anche gli spartitraffico di fronte villa serena sono stati rimossi.. sul posto ci sono i mezzi di illuminazione mobile gia’ presenti quando è stato posto il ponte in zona perpignanno.. tutto fa pensare che stasera il ponte sara installato

  • fabdel Identicon Icon fabdel scrive:

    esteticamente ripugnanti, si adeguano benissimo alle innumerevoli brutture di palermo

  • thedoctor Identicon Icon thedoctor scrive:

    Sullo spegnimento del semaforo di via perpignano in seguito alla realizzazione del sovrappasso di villa serena non ero per nulla daccordo ma lo spegnimento del semaforo sottostante la via nazario sauro mi sembra scontato… E’ proprio sotto!!

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @thedoctor
    e perchè per lì non eri d’accordo mentre per Nazario Sauro invece sì ??

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    Chissà cosa mai si deve e non si deve fare per togliere di mezzo il semaforo Perpignano dal momento che nessuno finora ha redatto un’ordinanza apposta per farlo spegnere e nonostante la stragrande maggioranza delle persone vuole il suo switch-off. La Sis può montare tutti i ponti che vorrete, ma se poi non si spengono i semafori il risultato non si può vedere. E non ha senso poi. Hanno realizzato la passerella vicino le vie Lentini e Prrpignano ma non hanno mai spento il semaforo. Il nuovo sindaco in futuro lo farà ? Boh ?? E’ logico infine che il ponte è valutato come poco utile, giustamente perchè non basta solo costruirlo, ma bisogna anche togliere il vecchio sistema di attraversamento di superficie per spostare i pedoni sul ponte. Anche uno sciocco ci arriva !

  • The.Byfolk Identicon Icon The.Byfolk scrive:

    @ Metropolitano
    Se non capisci la differenza tra Perpignano e Nazario Sauro forse hai una fetta di prosciutto sugli occhi, oppure interesse ad affermare ciò che dici…

    Non perdo neanche tempo a spiegarti dove stà la differenza, tanto è palese…

    Poi si può essere daccordo oppure no, ma non si possono negare le differenze..

  • The.Byfolk Identicon Icon The.Byfolk scrive:

    Il Ponte Emiri (che qualcuno chiama impropriamente Perpignano) è giudicato utilissimo da chi abita in quella zona ed in particolare dagli studenti del Pio La Torre

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @The.Byfolk Io ho capito benissimo e ci vedo benissimo.
    Ma io per soli 300 metri in più io non faccio lo stupido e premo quei bottoni, anche perchè non è garantito che tutti si fermino. E in fondo li capisco.
    Sembra incomprensibile ma è evidente. Tu come molti altri siete in preda alla lagnusìa. Ma prima o poi si dovrà togliere anche quel semaforo quando passerà il tram da lì per Corso Calatafimi ed infine passare dall’altro lato di viale Regione.
    In passato ho già più volte telefonato all’assessorato delle infrastrutture o traffico per dire di farlo levare. Non serve più a niente ormai. Per ora avete vinto voi e la vostra apatia.

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    Quel semaforo non serve più a niente ormai. E appoggio in pieno i candidati che del viale Regione (anche se non ho un voto di preferenza specifico ancora e non so manco se andrò a votare) la vogliono rendere tutta a scorrimento, ed è chiaro che se realizzi il ponte “Emiri” o “Nina” o altro appellativo di convenienza e poi non spegni il semaforo vicino, cioè non serve a granchè. Il semaforo va spento ! Altrimenti che facciamo, che il pedone continua a bloccare il traffico sul viale Regione solo perchè non vuol passare dalla struttura appena costruita e che ha avuto un suo costo? E poi è giusto che le corsie centrali siano un asse di servizio solo per le autostrade, mentre quelle laterali per la città. Slegando le corsie centrali dalla fruizione cittadina (come giustamente disse Faraone), si vieti l’accesso a Pedoni,Velocipedi e Ciclomotori sotto i 50cc, e motocicli sotto i 150cc.
    Adesso se succederà la stessa cosa, come io temo, che non si ordina di spegnere il semaforo pedonale Nazario Sauro, stavolta divento una bestia, e forse manco avrò la voglia di scrivere le mie opinioni quì visto che tanto non contano. Le mie opinioni rispecchiano quelle di alcuni intervistati al video 4 di “Che programmi hai”, relativi alla tangenziale di Palermo (nuova da realizzare ed esistente da sistemare), e contano eccome. Non si può per quattro scansafatiche ignorare l’opinione pubblica e ridicolizzare la serietà sul valore e sull’efficienza dei lavori compiuti. Se non sbaglio quì c’era un sondaggio attivo sul semaforo perpignano. E tutta questa gente che ha votato, l’87% disse che va spento subito oramai. Ma adesso Basta !!

    Piuttosto qual’è la situazione. Hanno montato tutte e due i mezzi ponti in una sola notte o devono mettere l’altro pezzo ? Fra poco comunque scendo in strada e vado a vedere in via Sauro. Ovviamente ci vado a piedi, e fiero di non usare l’automobile o di premere quello stupido bottone perchè c’è il ponte di Piazza Einstein per ora, e fra poco aprono il ponte pedonale appena realizzato.
    Ma io penso che li abbiano messi entrambi. Ieri non ho visto il montaggio della foto, ero con PalermoCiclabile fino a mezzanotte e poi sono andato a casa.

  • esseidea Identicon Icon esseidea scrive:

    thedoctor scrive:
    4 aprile 2012 alle 19:05
    Sullo spegnimento del semaforo di via perpignano in seguito alla realizzazione del sovrappasso di villa serena non ero per nulla daccordo ma lo spegnimento del semaforo sottostante la via nazario sauro mi sembra scontato… E’ proprio sotto!!

    Per lo stesso principio, allora spegniano via Nazario Sauro e lasciamo quello di via di Blasi,… in effetti è troppo faticoso fare 100 metri in più…Ragazzi certe volte non vi capisco proprio.

  • The.Byfolk Identicon Icon The.Byfolk scrive:

    Infatti non credo proprio che verrà spento quello di via Di Blasi..

    Penso che per quello di via Nazario Sauro non ci sia alcun ostacolo al suo spegnimento…

    Comunque tengo a precisare che benchè lagnuso come pedone non sono direttamente interessato al semaforo di via Perpignano ma uso spesso il ponte Emiri.

    E se venisse spento il semaforo Perpignano ne avrei solo da guadagnare, come Metropolitano e tutti gli altri, ma non credo che sia corretto farlo

    RIPETO: IL PASSAGGIO PRINCIPALE E NATURALE E’ A PERPIGNANO, NON DOVE HANNO FATTO IL PONTE

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @esseidea
    Per essere sinceri non sono cento metri, ma comunque non sono neanche tanto (come per Perpignano-Via Nina). Con Google maps sono 270 metri circa tra il semaforo pedonale Di Blasi ed il ponte appena ultimato.

    A risponderci contrastando per le distanze ridicole o solo per provocarci offendendo la nostra serietà non potevano di certo non essere tipi come The.Byfolk, thedoctor… the fool, etc…

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @The.Byfolk
    Non è corretto farlo ???
    E per la viabilità dei migliaia di viaggiatori ti sembra corretto lasciare ancora quel tappo nonostnate la presenza del ponte vicino ?

    “IL PASSAGGIO PRINCIPALE E NATURALE E’ A PERPIGNANO, NON DOVE HANNO FATTO IL PONTE” e chi lo dice, Madre Natura ???
    Ma allora quì dobbiamo evitare ogni forma di cambiamento !

    Non c’è niente di naturale in un semaforo in autostrada o in una scorrimento veloce.
    Ma che discorsi fai ?????? Io non ti capisco più credimi !

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    Il passaggio principale ovviamente ormai è quello sicuro sopraelevato, non più quello vecchio e pericoloso a raso.

    Dobbiamo ancora continuare ad ignorare i cambiamenti in città ? Solo quì accadono queste cose. In altre città (e.g. Catania o Roma) discorsi simili nemmeno me li sarei mai aspettati.
    Lì piuttosto andrebbero montati i guardrail per non far passare i motorini, le bici ed i pedoni, oltrettutto per rendere più sicuro il viale Regione. Cammarata ha fallito miseramente, ma forse il sindaco (quello vero) o perchè no anche il temporaneo commissario della città può far eseguire questi interventi di messa in sicurezza dell’arteria.

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    @Metropolitano
    Va bene illustrare i propri punti di vista ma attenzione a non farsi abbagliare dalle proprie convinzioni ;)
    Viale Regione Siciliana NON E’ un’ autotostrada nè tantomeno uno scorrimento veloce: E’ UNA STRADA URBANA

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    @Metropolitano
    Lungi da me difendere Cammarata.
    Ma quando è stata chiusa la rotonda Oreto (già dimenticato ?) o l’ incrocio Perpignano ?
    Sono state due svolte epocali che sembravano impossibili.
    Talvolta o abbiamo la memoria corta o ci pare tutto troppo scontato.

  • The.Byfolk Identicon Icon The.Byfolk scrive:

    @ il carissimo Metropolitano

    Ti prego di calmarti…agitarsi non serve…
    Cercherò di avvalorare meglio i miei convincimenti da osservatore esterno dell’incrocio (ormai ex) Perpignano.

    C’era una volta una Via mooolto lunga che dalla grande piazza Camporeale arrivava fin sotto l’aeroporto Boccadifalco.
    Lungo questa via, nel corso del tempo si sono insediate tantisime attività umane, infrastrutture, sviluppandosi così un tessuto sociale ed economico, anche grazie all’intersecazione con quella che sarebbe diventata la Circonvallazione.
    Un bel giorno si decide che le auto non devono interrompere il flusso principale e se vogliono passare sull’altra sponda possono farlo allungando di alcuni KM e diverse decine di minuti (poi il problema si è ridotto notevolmente con la svolta su Pitrè).
    Dopo in po’ di proteste, dovute non al fine, ma al mezzo – infatti il fine doveva essere raggiunto grazie alla realizzazione di un sottopasso stradale che avrebbe salvaguardato il flusso a incrocio – ci si è rassegnati alla nuova viabilità.
    Ma, aimè i problemi non sono finiti! Infatti a causa di una amministrazione “Turda” e con la collaborazione delle vittime, alcune distratte, alcune sprovviste, alcune imprudenti, ci sono state diverse morti immediatamente dopo tale cambiamento……
    Poi si è colta l’occasione di un progetto precedente che nulla ha a che vedere con i cambiamenti della zona e con queste morti per anticipare la realizzazione del sovrappasso pedonale al servizio non esclusivo della futurissima fermata della linea TRAM.

    Bene, ma è solo una possibilità in più, una facoltà apprezzata da tutti nella piena libertà di scegliere quale attraversamento usare.
    Se si vuole spegnare il semaforo Perpignano bisogna dare qualcosa ai residenti, come la garanzia della realizzazione del sottopasso che riattiverebbe la circolazione delle auto e la realizzazione del progettato sovrappasso Perpignano.

    Lo ripeto il sovrappasso Perpignano è stato progettato!! Non è un optional! Non è un capriccio!!

  • The.Byfolk Identicon Icon The.Byfolk scrive:

    Sarei invece propenso ad un allungamento esagerato dei tempi d’attesa per i pedoni a Perpignano, in maniera da scoraggiarne l’utilizzo dei meno lagnusi ed al contempo migliorare lo scorrimento della circonvallazione..

  • Cesc Identicon Icon Cesc scrive:

    @The.Byfolk e @Metropolitano
    Sono d’accordo a metà con tutti e due. La soluzione che il Comune dovrebbe prendere è una, spegnimento del semaforo accompagnato però dal sovrappasso\sottopasso di via Perpignano. Non è una buona soluzione indirizzare tutto il flusso d’auto proveniente da questa via verso le altre rotonde, basterebbe a parer mio solo un sottopasso cosi da non intralciare più la viabilità del viale Regione.

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    @emmegi.
    Errore ! E sei l’unico che mi scrive così finora.
    Solo le corsie laterali sono urbane. Quella di scorrimento è riservata alle autostrade, e così dev’essere per una grande città come Palermo. I limiti di velocità sono differenti. Non facciamo i soliti pigliatutto perchè a noi bastano e avanzano le corsie laterali come strada urbana. Se fosse davvero urbana spiegami perchè allora hanno messo quei cartelli con un divieto di transito per certe categorie di veicoli in ogni svincolo ?
    Su una cosa sono d’accordo cob The.Byfolk. Si possono allungare i tempi di intervallo del semaforo per i pedoni, per scoraggiarli ma soprattutto per rendere l’autostrada più percorribile.

    @The.Byfolk. Il sottopasso viario ce lo possiamo sognare tutti. Ormai non si fa più e non ci sono più fondi per realizzarlo. La società che lo doveva realizzare è fallita. Oltretutto che bisogno c’è di un ponte per collegare le due traverse di via Perpignano, se una traversa è a senso unico.

    Insomma, cari miei mettiamoci in testa che le corsie centrali servono per lo scorrimento come è tutt’ora. Non può essere una strada urbana, perchè un’arteria simile a CT la chiamano “Tangenziale”, ed ha la stessa dimensione di larghezza carreggiata. Poi io posso vedere uno di voi indisciplinati girarci con la bici o con il motorino rischiando magari di essere fermati dalla municipale, per poi venire quì e dire ancora che è una strada urbana.
    Percorrete le corsie laterali, che sono fatte per tutti. Le centrali della circonvallazione non sono strada urbana, ma sono di scorrimento. E quì ve ne ho parlato non una, ma diverse volte. Non mi piace ripetere più di una volta, massimo due un concetto così chiaro.

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    Dovevo fotografare per voi anche i cartelli preposti su ogni varco d’accesso già che c’ero, visto che poco fa sono stato a vedere il ponte assemblato.
    Ebbene, quei cartelli segnalano divieto di transito alle biciclette, motocicli sotto i 150, i ciclomotori, etc…si riferiscono ovviamente alle sole carreggiate centrali della circonvallazione. Se questa è urbana…

    A proposito, il ponte sarà inaugurato minimo fra due mesi salvo miracoli che accelerano tutte le procedure ed il lavori di rifinitura. L’ho chiesto ad un capomastro della Sis, uno anziano.

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    @Metropolitano
    Se sono l’ unico che ti scrive così finora, vuol dire che tutti gli altri sbagliano (ma non so se è proprio così ;) )
    Tu hai dei desiderata</i) che vorresti fossero realtà.

    Per fugare ogni dubbio leggiti il comma 2) dell' articolo 2 del Codice della Strada.

    Articolo 2

    Definizione e classificazione delle strade

    1. Ai fini dell’applicazione delle norme del presente codice si definisce ”strada” l’area ad uso pubblico destinata alla circolazione dei pedoni, dei veicoli e degli animali.

    2. Le strade sono classificate, riguardo alle loro caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali, nei seguenti tipi:

    A – Autostrade;
    B – Strade extraurbane principali;
    C – Strade extraurbane secondarie;
    D – Strade urbane di scorrimento;
    E – Strade urbane di quartiere;
    F – Strade locali;
    F- bis. Itinerari ciclopedonali.

    Dunque le strade di scorrimento – lettera D – sono urbane.

    Tu confondi le “strade urbane di scorrimento” con le “strade extraurbane principali”, quelle che tu chiami “a scorrimento veloce”.

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    bhè, infatti io non ho mai detto che è extraurbana !
    Mi riferivo all’utilizzo che se ne deve fare
    Urbana perchè attraversa il tessuto urbano (cioè come una tangenziale interna), ma non significa che tutti ci possono circolare. E io ti ho detto che ciclomotori, biciclette, ma anche veicoli a trazione animale e tutte le categorie incluse nel divieto di transito (cartello rettangolare visibile in ogni svincolo), NON VANNO NELLE CORSIE CENTRALI !
    Per me questa è un’autostrada urbana o strada di scorrimento, per via dei divieti, delle corsie designate e suddivise, e perchè collega le autostrade extraurbane per direttissima.

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    Ci rinunzio.
    Tu vuoi che le cose siano come tu le desideri e SOLO ADESSO ammetti a denti stretti, prima hai scritto diversamente, che la carreggiate centrali sono urbane.
    Inutile andare avanti in questa discussione.
    Anche a me piacerebbe un’ autostrada, con le caratteristiche di un’ autostrada !, che colleghi Villabate con Sferracavallo, ma purtroppo non c’ è.
    Chiedo scusa al blog per gli O.T.

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    Io ho ammesso che è una strada urbana (solo) ? Ohibò.
    Avevo detto che era di scorrimento, e non solo una comunissima strada urbana secondo quei punti di vista !

    E’ urbana solo per il motivo che è stata nei decenni assorbita dal tessuto urbano che attraversa ? Ma gli altri edifici furono costruiti dopo della sua esistenza.

    Se necessario scatterò e ti farò vedere delle foto dall’alto, così ti accorgi che è una specie di autostrada urbana, che tu e qualcun’altro a cui l’idea di un’autostrada a due corsie + una d’emergenza per senso di marcia TP e CT che passa internamente per la città non va a genio.
    Questa è un’altra bella differenza culturale tra noi (cioè voi, perchè io diserto da questa specie di ideologia e mentalità) e loro, cioè gli abitanti di altre città anche più piccole come ad esempio Messina e Bari.

    Sognerai che non esista, e che in questo modo magari le automobili e camion invadono le strade urbane vere e proprie pur di passare da un’autostrada all’altra, facendo magari qualche vittima in più nel traffico già insostenibile della città stessa.
    Se non la vedi per bene non lo puoi scorgere che è fatta così come la si vede. Anche io ci rinuncio, chiudiamo quì.

  • The.Byfolk Identicon Icon The.Byfolk scrive:

    @Metropolitano e @emmegi

    Vi ricordo che il limite di cilindrata sopra esposto non riguarda tutto l’asse….
    Infatti sarebbe impossibile oltrepassare la rotonda di viale lazio senza accedere alle corsie centrali…

    In buona sostanza quella strada è una pessima imitazione di una autostrada o di una strada extraurbana…. per questo ci sciarriamo tutto il tempo…

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    @Metropolitano
    Puoi risparmiarti di lavorare, perchè conosco viale della Regione molto bene.
    Non farmi dire ciò che non ho scritto (tu usi addirittura paroloni come cultura ed ideologia).
    Tengo solo a precisare che ho segnalato alcune inesattezze che hai scritto e tu chissà che idea ti sei fatto di me.
    A proposito chi ti ha detto che questa strada ha “corsie d’ emergenza” ?
    Non è forse una tua convinzione ? Dove mai lo hai letto ?
    Mi spieghi cos’ è una “comunissima strada urbana” ? Questo tipo non rientra nell’ elenco che ho copiato e sopra riportato. E quali sono le “strade urbane vere e proprie” ?
    Esistono ESCLUSIVAMENTE 6 tipi di strade e le parole virgolettate sono tue invenzioni.
    Se non fosse sufficientemente chiaro i miei interventi sono volti SOLO a fare chiarezza e ad evitare che la gente si convinca di concetti sbagliati. E non ho mai, ripeto MAI, espresso alcun parere sul viale R. Siciliana.
    Spero di essere stato più chiaro ;)

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    La rotonda di Viale Lazio è sopraelevata, mentre l’autostrada passa di sotto. Come per Leonardo Da Vinci. Per andare da Viale Lazio a Viale Michelangelo si passa da uno di quei cavalcavia stradali, senza invadere la sede della tangenziale. Si collega prima con le corsie laterali. Quelle centrali sono raggiungibili da appositi varchi sempre sulle corsie centrali del Viale Regione. Percorrila e vedrai.

    @emmegi, Lo vedo che la conosci bene, non sai manco che cosa è e quale è la corsia d’emergenza. Io già ho tutto chiaro visto che ho fatto il confronto con le autostrade esterne che Viale Regione collega. In certi casi queste corsie separate dalle corsie di marcia normale e sorpasso dalla striscia continua sono addirittura più larghe di quelle delle autostrade A19 e A29. La striscia tratteggiata separa invece la corsia di marcia da quella di sorpasso, come in tutte le autostrade. Tu non vedi e non consideri le carreggiate centrali del Viale Regione come una continuità tra le due autostrade, anche se è una cosa ovvia. E fai male.
    Non ti posso più dare retta , mi spiace.

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    La corsia di Sosta/Emergenza (delimitata dalla striscia continua) è fatta apposta per permettere a camion e veicoli che hanno problemi di funzionamento di fermarsi senza intralciare la circolazione (non meno di 60 km/h) nelle corsie di marcia. Se il vostro veicolo va in avaria a tal punto che dovrete rallentare e fermarvi, mai fermarsi nella corsia di sorpasso o intralciare quella di marcia normale. C’è una terza corsia chiamata appunto corsia d’emergenza sulle centrali del Viale Regione.

  • emmegi Identicon Icon emmegi scrive:

    Articolo 2, comma 3, lettera D, del Codice della Strada

    STRADA URBANA DI SCORRIMENTO: Strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia, ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici, banchina pavimentata a destra e marciapiedi, con le eventuali intersezioni a raso semaforizzate; per la sosta sono previste apposite aree o fasce laterali esterne alla carreggiata, entrambe con immissioni ed uscite concentrate.

    LA CORSIA D’ EMERGENZA ESISTE SOLO NELLE AUTOSTRADE (lettera A dello stesso articolo e comma)

    Smettiamola di scrivere a sentimento e documentiamo ciò che diciamo.
    E dopo questa basta.

  • Metropolitano Identicon Icon Metropolitano scrive:

    Foto V.Reg (+ cavalcavia tram):
    http://img69.imageshack.us/img69/3744/46878068.jpg
    Notare corsie della linea continua ai bordi dell’autostrada urbana o strada scorrimento.

    emmegi, ma ancora tu ti blocchi su queste fesserie ?
    Basta, dai.

  • thedoctor Identicon Icon thedoctor scrive:

    Sono una persona a cui piace discutere su qualunque argomento ma l’arroganza e la convinzione di qualche commentatore mi sembra un po’ esagerata… Bisogna essere più umili anche in questo… Ho visto che la discussione è andata avanti ma non posso non lasciare un commento riguardo il semaforo di via perpignano… L’opera strettamente connessa allo spegnimento del semaforo di via perpignano non è il ponte del parcheggio emiri ma la realizzazione del sottopasso!! Quindi prendetevela con chi si è fregato i soldi (già improntati!!) per realizzare il sottopassaggio… E cercate voi di essere più “seri” e rispettosi dei palermitani e degli altri commentatori!! Grazie

Lascia un Commento

Demetra a r.l. | P.Iva: 06000720828
Sondaggio

Palermo vive tra la sporcizia: di chi le maggiori colpe?

View Results

Loading ... Loading ...
peppe2994
(giovedì, nov 27, 2014 08:57 AM)
Mr.Head
(giovedì, nov 27, 2014 09:07 AM)
Semafori distrutti e ringhiere piegate lungo la linea 1 del TRAM.
Incidenti casuali, incroci pericolosi o atti di vandalismo?
medoro
(giovedì, nov 27, 2014 09:12 AM)
Non solo uno deve stare male, ma se vai al policlinico sei pure costretto a pagare il pizzo ai parcheggiatori abusivi, anche sulle strisce blu! Ma quando finirà questo schifo egregi vigili urbani di palermo?
medoro
(giovedì, nov 27, 2014 09:18 AM)
Per Mr.Head – Di qualunque cosa si tratti, se non li riparano subito il tram farà la stessa fine delle piste ciclabili..
Mr.Head
(giovedì, nov 27, 2014 12:38 PM)
Per medoro – sono d’accordo con te!!!

1 · 2 · 3 · 4 · 5 · »
Devi essere loggato per inviare un commento
Ultimi commenti
  • guarino1 { A Palermo andrebbe fatto un bel lavoro di razionalizzazio ne del genere per esempio in Corso ... } – nov 27, 2:27 PM
  • ingegno { @Templare io la penso come te ..e aggiungo pure che sia le associazioni pedonali ... ... } – nov 27, 2:14 PM
  • Mr.Head { Esatto :-) } – nov 27, 2:11 PM
  • MrSpock { Mr.Head@@@ siamo nelle parti della linea 1 per andare in piazza torre lunga } – nov 27, 1:44 PM
  • MrSpock { @Mr.Head almeno tu mi capisci } – nov 27, 1:41 PM
  • Older »
Info Traffico
Il primo viaggio del tram di Palermo
Meteo
_________________