Social network
img
Archivio articoli

Ne avevamo parlato qualche mese fa, annunciando la loro graduale consegna presso l’autorimessa Amat di via Roccazzo; da pochi giorni sono stati immessi in servizio i primi nuovi bus a metano Citelis della Iveco. I nuovi mezzi fanno parte del terzo lotto per la fornitura di 32 bus di lunghezza superiore ai dieci metri, che si aggiungono ai 27 già in esercizio della BredaMenariniBus e ai 17 Archimede già in servizio.

Qui la vettura 2031 in servizio sulla linea 109.

Vettura 2027 in servizio sulla linea 103.

Interni con particolare dei sedili imbottiti.

 

Anche per loro, identica dotazione come i precedenti mezzi acquistati:

Sedili  di materiale plastico bicolore del tipo“antivandalismo”, senza imbottitura, con maniglioni d’appiglio e rivestiti con apposita vernice trasparente antigraffiti;

Impianto di climatizzazione  per l’intera cabina (guida più passeggeri);

Impianto TVCC con n. 1 telecamera posta su ciascuna delle porte di accesso, per consentire  la visibilità completa all’autista della zona ingresso ed uscita a mezzo di apposito/i monitor/s a colori montato/i a fianco il cruscotto;

Un sistema di localizzazione GPS del mezzo (in previsione della prossima attivazione dellepaline elettroniche in città);

Un sistema di videosorveglianza di bordo H24 che consentirà la registrazione locale delle immagini riprese dalle telecamere di bordo, con capacità di registrazione minima di 96 ore e massima di 120 ore. Tale sistema sarà costituito da almeno 4 (quattro) telecamere con contenitore metallico antivandalo per la ripresa del comparto passeggeri;

Un sistema informativo multimediale di bordo deputato a fornire informazioni di varia tipologia ai passeggeri; per mezzo di display LCD-TFT ad alta risoluzione da almeno 17” (4:3) con risoluzione di 1280×1024(adeguatamente protetti con sistemi antivandalismo), verranno riprodotti logo aziendale, data ed orario del giorno, linea e direzione di marcia, previsioni meteo per Palermo ed altre località a scelta a rotazione, banner inferiore News per far girare le news del giorno aggiornate in tempo reale, banner inferiore per visualizzazione della prossima fermata e del tracciato grafico della linea. Presente anche l’annuncio automatico della prossima fermata all’interno del mezzo, che verrà fornito all’utente sia in forma visiva che audio. Annuncio interno di prossima fermata, annuncio esterno di linea e direzione, musica di sottofondo.

 

 

6 risposte a Amat, nuovi bus a metano in servizio.

  • 4canti Identicon Icon 4canti scrive:

    noto da qualche settimana che sui parabrezza di molti autobus c’è un adesivo giallo con una “T” nera.. vuol dire che l’autobus è telecontrollato? Qualcuno ha notizie in proposito?

  • Fabion54 Identicon Icon Fabion54 scrive:

    L’Amat dovrebbe fare molta più pubblicità e fare sapere a tutti i cittadini che una parte dei vecchi rottami è stata messa da parte per far posto a questi nuovi mezzi, invece preferisce non dire nulla così il cittadino pensa sempre che potrebbe arrivare un autobus senza AC, sospensioni, sedili invece che il nuovo autobus pieno di confort e tecnologie.

  • matteo O. Identicon Icon matteo O. scrive:

    Ottima la video sorveglianza….spero che ci siano cartelli grandi quanto una casa all’interno per segnalarlo ai passeggeri, e scoraggiare atti vandalici!

  • mediomen Identicon Icon mediomen scrive:

    Nuova anche l’obliteratrice, sia per il biglietto cartaceo sia per una smart card?? Era ora che ci si modernizzasse con il biglietto. Basterebbe una semplice chiavetta tipo macchinetta del caffè, da poter ricaricare nei box amat, e inserendola nella obliteratrice stampasse direttamente il biglietto, evitando le continue discussioni con i controllori con le timbrature che si vedono e non si vedono.

  • monte_Pellegrino Identicon Icon monte_Pellegrino scrive:

    GUAI IN VISTA allora per chi ha un’auto a metano!!! Considerato che l’AMAT non è stata in grado di fare funzionare il proprio distributore di metano presente all’interno della propria azienda e finora ha già ingolfato quello dell’ENI ubicato in via Lanza di Scalea, ora le cose diventeranno gravi e i disagi fortissimi per tutti coloro che hanno un’auto a metano e che devono usufruire forzatamente di tale distributore (a Metano ce n’è soltanto un’altro dall’altro lato di città – in viale Regione Siciliana Sud-Est nei pressi dello svincolo di Bonagia, per giunta con solo due linee di erogazione).

  • pacos87 Identicon Icon pacos87 scrive:

    @Fabion54: L’Amat non dovrebbe fare nessuna pubblicità anche perché i vecchi rottami non sono stati assolutamente sottolineo assolutamente messi da parte anzi sono in servizio come non mai! L’amat i rottami li mette nelle zone sperone,brancaccio,pomara ciaculli croce verde è questa la verità! poi come ben sai tu è tutti i cittadini palermitani le vetture nuovo vengono solamente messe nelle zone “belle” o del centro città tutto il resto della città comprese le zone da me citate mettono solo i rottami che ogni giorno si guastano o creano problemi ha cittadini come capita spesso che quando piove nella 226 all’interno delle vetture entra l’acqua piovana è non parliamo della linea 250 che è peggio quindi niente da vantarsi per L’amat solo noi cittadini della zona sappiamo quello che passiamo quotidianamente da questi rottami che mette L’amat ogni giorno in queste zone! è non oso pensare in estate quando tutte le altra zone avranno vetture nuove con aria condizionata è puntuali mentre i cittadini della zone pomara sperone brancaccio avrà i rottami privi di aria condizionata è ci sarà l’inferno all’interno delle vetture è poi visto che non saranno puntuali come ogni estate saranno stra-pieni è prive di aria di condizionata! nulla di qui L’amat si debba vantare….

Lascia un Commento

Demetra a r.l. | P.Iva: 06000720828
Sondaggio

Palermo vive tra la sporcizia: di chi le maggiori colpe?

View Results

Loading ... Loading ...
medoro
(giovedì, nov 27, 2014 09:12 AM)
Non solo uno deve stare male, ma se vai al policlinico sei pure costretto a pagare il pizzo ai parcheggiatori abusivi, anche sulle strisce blu! Ma quando finirà questo schifo egregi vigili urbani di palermo?
medoro
(giovedì, nov 27, 2014 09:18 AM)
Per Mr.Head – Di qualunque cosa si tratti, se non li riparano subito il tram farà la stessa fine delle piste ciclabili..
Mr.Head
(giovedì, nov 27, 2014 12:38 PM)
Per medoro – sono d’accordo con te!!!
winston.smith
(giovedì, nov 27, 2014 05:59 PM)
ragazzi sono emozionato: hanno reinstallato il cordolo corsia preferenziale c.so tukory altezza ballarò
saverioragusa
(giovedì, nov 27, 2014 06:46 PM)
Hanno messo il cordolo anche nel tratto di via Paternò in cui non ci sono macchine posteggiate!forse ci abita qualche giudice!!

1 · 2 · 3 · 4 · 5 · »
Devi essere loggato per inviare un commento
Ultimi commenti
  • Mr.Head { Scusate, ho sbagliato faccina! Sono sconvolto per I commenti appena fatti! } – nov 27, 9:56 PM
  • Mr.Head { :-o } – nov 27, 9:43 PM
  • ingegno { @phrantsvotsa ... ma che cavolo di soprannome hai ? Ma tu pensa che uno che ... } – nov 27, 9:10 PM
  • FuoriDalCoro { @friz Dimenticavo, qui nei pressi Notarbartolo, il verde ce lo hanno tolto invece di metterlo. } – nov 27, 8:30 PM
  • FuoriDalCoro { @friz CAVOLI! Mi piace tutto quello che hai scritto! Sai da quanto tempo scrivo più ... } – nov 27, 8:28 PM
  • Older »
Info Traffico
Il primo viaggio del tram di Palermo
Meteo
_________________