Social network

img

Archivio articoli

sandman

Appena pubblicato lo strumento di pianificazione della mobilità urbana che si attendeva da tempo in città.

A questa pagina web del sito del comune di Palermo è finalmente possibile consultare fino a martedì 11 gennaio 2011 il Piano Generale del Traffico Urbano della città di Palermo.
Il link si trova anche nella home page del comune di Palermo www.comune.palermo.it nella colonna centrale.

Il documento è costituito da:
- file PGTU in formato zip da 360 Mb.
- QUESTIONARIO DI CONSULTAZIONE PUBBLICA
- Rapporto Ambientale (V.A.S. ai sensi del D. Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.)
- Sintesi non tecnica.

Centinaia di pagine da leggere ci attendono per capire quale saranno gli scenari programmati dall’amministrazione comunale per i prossimi anni nel campo della mobilità.
Bene, allora corriamo a leggerlo ……. per poi commentarlo.


Per ora ci godiamo il sole e il bel tempo.
A settembre, ottobre quando arriveranno le piogge a Palermo, e quelle torrenziali del centro Europa le abbiamo già viste in tv cosa sono state capaci di danneggiare, come sarà la mobilità a Palermo considerato che non si vedono squadre di operai al lavoro per la pulizia di tombini e caditoie ???
Considerata l’emergenza rifiuti (il perdurare di montagne di rifiuti nelle strade nei pressi dei tombini) molte caditoie non saranno in grado di ricevere adeguatamente le acque piovane, essendo intasate da cartacce e sporcizia di grosse dimensioni.
Dobbiamo rivedere gli stessi film dell’anno scorso?
Dobbiamo continuare registrare quei piccoli video per youtube dalle finestre dei palazzi o dalle auto imprigionate dall’acqua in viale Regione Siciliana ???
Istituzioni comunali e relativi rappresentanti gentilmente diteci qual è lo stato delle caditoie nelle strade pubbliche di Palermo. Nel centro storico e nelle altre aree della città.
I cittadini lo dovrebbero sapere prima dell’arrivo delle piogge. Prevenire è sempre meglio che gridare all’emergenza.
Aspettiamo ansiosi le vostre risposte.
Grazie

http://151.1.183.204/archimedia/amia/fe_nuovo.php3?art=39&tabella=h_bacheca&livello3=36&sezione=259&livello4=39

Qualche decina di anni fa si diceva: il punk è morto.
Prendiamo spunto da quella frase per dire che a Palermo la maggior parte delle centraline del monitoraggio della qualità dell’aria, anche loro sono morte, e poche altre sono in agonia.
Prove alla mano: clicchiamo sul link dell’AMIA di sopra (il percorso di navigazione è www.amianet.it e poi cliccare su “servizi”, quindi click su “archivio storico”).
Andiamo al Bollettino del 28/06/2010, poi andiamo ad un qualsiasi bollettino di febbraio 2010, ad es. prendiamo il 26 febbraio 2010.
Apriamo i due documenti pdf e vediamo le differenze.
Nel bollettino più recente mancano molti dati (n.d.). In quello meno recente vengono riportati molti più dati sugli inquinanti.
E se vediamo i bollettini di mezzo, notiamo un costante decremento dei dati riportati dalle centraline.
E che significa? Che le centraline stanno morendo, alcune sono ancora in agonia, ma la maggior parte sono già morte, altrimenti perché non dovrebbero riportare i dati nei database quotidiani ?

Desta molta meraviglia un fatto: nell’edizione del 29 giugno 2010 della trasmissione radio “ditelo a RGS” il direttore del GDS chiede al vicesindaco di Palermo di fargli pervenire nel pomeriggio i dati sull’inquinamento atmosferico per fare i confronti tra i periodi pre e post provvedimento “targhe alterne” (cioè marzo 2010), su vivido sollecito del consigliere comunale Faraone anche lui al telefono in collegamento in trasmissione.
I dati dell’inquinamento atmosferico di Palermo rilevati dalle centraline sono da una vita sul sito web dell’AMIA!!!
Continua a leggere


La nuova generazione di consiglieri comunali navigano in internet, hanno blog personali e rispondono online ai cittadini, e allora leggeranno sicuramente questo cyber-appello rivolto a loro!

I nuovi centri commerciali proliferano a Palermo e dintorni: Forum, Poseidon, il prossimo Zamparini, l’area di Via Ugo La Malfa.
La grandezza di questi centri attira un enorme quantità di utenti che con le loro auto vi si recano a fare shopping.
Le nostre strade, però, non sono così organizzate logisticamente come quelle di Milano o di un altra grande area metropolitana del nord Italia o d’Europa. E quindi gli ingorghi nelle strade di accesso sono la più naturale conseguenza della mancanza di una adeguata viabilità di accesso a questi enormi centri.
A Milano Ikea si è dotata di bus che gratuitamente portano gli utenti dalle varie zone della città al grande centro, noto per gli arredamenti low budget.

Allora, la proposta concreta che viene lanciata trasversalmente alla nuova generazione di consiglieri comunali cybernauti (il Ferrandelli, la Spallitta, la Ribaudo [però aggiorna il tuo blog su splinder]) è la seguente:
Continua a leggere

Demetra a r.l. | P.Iva: 06000720828

Sondaggio

Palermo vive tra la sporcizia: di chi le maggiori colpe?

View Results

Loading ... Loading ...
growl
(venerdì, ago 29, 2014 07:07 PM)
I turisti vogliono spendere ma non possono…. Assurdo: http://goo.gl/18d4wW
mediomen
(domenica, ago 31, 2014 06:50 PM)
Jolas Rem
(lunedì, set 1, 2014 09:43 AM)
Segnalo questo interessante articolo sulla nuova rete tranviaria di Besançon. Molti gli spunti di riflessione. Naturalmente poco paragonabile a Palermo… http://www.ferrovie.it/ferrovie.vis/timdettvp.php?id=1202
franco.mamone
(lunedì, set 1, 2014 09:46 AM)
Ma interrare completamente il percorso dentro la favorita interrare con tunnel da lato fiera,piazza leoni e uscire oltre i cancelli verso mondello sarebbe chiedere troppo.
Cosi la favorita diventerebbe un vero parco
Irexia
(lunedì, set 1, 2014 08:12 PM)
Mi auguro che, dato l’imminente autunno e le piogge di fine estate, si sia provveduto a pulire le bocche di ingresso delle fogne dalle foglie al fine di evitare allagamenti!

1 · 2 · 3 · 4 · 5 · »
Devi essere loggato per inviare un commento

Ultimi commenti

  • Mr.Head { La tangenziale di Palermo che fine ha fatto!!!! E' inclusa nella lista delle grandi opere? } – set 01, 9:24 PM
  • Lucka90 { Scusate ma la fermata belgio non doveva essere in trincea come tomasso natale? Queste sono ... } – set 01, 2:55 PM
  • antony977 { Luca, se interrompono le attività, le interrompono tutti. Fornitori compresi. Se ricordi, durante la settimana ... } – set 01, 2:53 PM
  • sergiop. { L'importante è che siano rispettate le scadenze } – set 01, 2:52 PM
  • alvarezlimao { Grazie Davide. Sono opere non così irreali da realizzare, ma fondamentali per una città fra ... } – set 01, 2:41 PM
  • Older »

Info Traffico

Il primo viaggio del tram di Palermo

Meteo

_________________